Mercedes-Benz OM 471: meno consumi ed emissioni, più coppia e potenza

Meno consumi, più dinamica di marcia, cinque livelli di potenza fino a 390 kW (530 CV), iniezione X-PULSE di ultima generazione, elevata coppia a bassissimi regimi, soluzione brevettata per il ricircolo dei gas di scarico, turbocompressore asimmetrico su misura di produzione interna.

1.100 litri di carburante risparmiati ogni anno e circa 3 tonnellate di CO2 in meno: sono due dei principali dati orientativi di una motrice per semirimorchio di linea spinta dall’ultima generazione del motore Heavy Duty OM 471 di Mercedes-Benz su una percorrenza annua di 130.000 chilometri. Quattro anni dopo il lancio di questa generazione di motori arriva il successivo stadio di sviluppo, con cui Mercedes Actros fa un altro balzo in avanti sul terreno dell’efficienza. Con questo propulsore gli ingegneri sono riusciti a fare la quadratura del cerchio: il consumo di carburante scende nuovamente, anche del 3%, mentre aumentano la coppia e la dinamica di marcia. Ad incoronare la serie costruttiva c’è ora una nuova  versione da 530 CV (390 kW) con una coppia di 2.600 Nm. Da non dimenticare poi la robustezza, anch’essa migliorata.

Nella Primavera 2011, in anticipo sul livello di emissioni Euro 6 e sul successivo lancio dei nuovi autocarri pesanti Actros, Antos e Arocs per il trasporto di linea, la distribuzione ed il cantiere, Mercedes-Benz presentò una nuova generazione di motori. Il primo di questa nuova famiglia è il tipo OM 471. Con l’ultima generazione il consumo di carburante scende ancora del 3% e la robustezza, già quasi proverbiale, aumenta ulteriormente. Parallelamente gli ingegneri hanno incrementato sensibilmente la coppia ai bassi regimi e realizzato una nuova motorizzazione di punta, portando così a cinque le versioni di potenza disponibili.
Alle versioni di base da 310, 330 e 350 kW si aggiungono 3 varianti denominate "Top Torque". Gli autocarri equipaggiati con questi motori dispongono all’occorrenza di 200 Nm di coppia in più nella marcia più alta del cambio automatizzato PowerShift Mercedes 3. Questa strategia riduce la frequenza degli innesti ed aumenta la velocità di trasporto senza incrementare i consumi di carburante. Per il motore di ultima generazione essa risulta ancora più efficace, grazie ad una più rapida erogazione di coppia ai bassissimi regimi. I valori di potenza e coppia massima riflettono però soltanto una parte del carattere di questi propulsori: per tutti i motori di nuova generazione la potenza massima si mantiene infatti pressoché costante su un ampio intervallo di regime, compreso tra 1.450 e 1,800 giri/min. Anche la coppia massima rimane praticamente costante dai 900 ai 1.450 giri/min circa. Il risultato è un’eccellente guidabilità con una gamma di regime utile straordinariamente ampia.

Un elemento fondamentale della nuova generazione di motori è l’ultima generazione del sistema di iniezione X-PULSE, il sistema common rail unico nel suo genere che dispone di un amplificatore di pressione integrato nell’iniettore e permette di modellare liberamente il sistema di iniezione. La pressione massima nel rail è stata aumentata da 900 a 1160 bar, ottenendo una pressione massima di iniezione di 2700 bar.