Alte prestazioni per la pià piccola terna JCB

Alte prestazioni per la pià piccola terna JCB

JCB ha riunito tutta l'esperienza, la competenza e la qualità delle proprie terne nei due modelli 1CX. In particolare, il nuovo cingolato 1CX-T non riunisce solo una pala compatta ed un mini escavatore in un'unica macchina. Grazie al potente circuito idraulico ausiliario ad alta portata, entrambe le macchine sono in grado di supportare un ampio numero di attrezzature sia sulla pala anteriore che sulla terna posteriore, rendendo la 1CX la macchina migliore per molte attività in numerosi settori.

JCB 1CX-T è dotato di un motore conforme ai requisiti Tier 3 con una potenza di 49 CV (36,3 kW) ed una potente coppia da 140 Nm. Grazie all'innovativo sistema di gestione del motore che controlla l'uscita del cambio gli operatori possono ottenere una spinta maggiore mantenendo al minimo il consumo di carburante. Il sistema di gestione del motore consente l'impostazione delle velocità tramite regimi motore più bassi, per una riduzione del consumo di carburante. Il sistema permette all'operatore di controllare la velocità rispetto al suolo a un regime motore massimo, ottenendo la massima forza di strappo senza alcuna rotazione di ruote o cingoli o lo stallo del motore.

La terna 1CX-T ha la potenza di un mini escavatore da 2,5 tonnellate. Il traslatore è in grado di scavare a una profondità maggiore del 36% grazie all'avambraccio telescopico, una profondità di scavo superiore a quella di una minipala analoga dotata di attrezzo terna. Il design dell'avambraccio telescopico esclusivo JCB offre alla 1CX-T altezze di carico e scarico senza precedenti. Poiché la terna è stata progettata come parte integrante della macchina, la 1CX-T possiede inoltre dimensioni di gran lunga più compatte, che la rendono ideale per cantieri in spazi ristretti. Infine, la nuova versione cingolata garantisce una capacità della benna maggiore del 14% rispetto al modello 1CX standard, risultato ottenuto in parte grazie alla stabilità superiore su terreni accidentati.

I bracci pala anteriori sono dotati di una minipala standard, che rendono la macchina compatibile con un'ampia gamma di benne e attrezzature. Offrendo una capacità di sollevamento superiore a una minipala da 600 kg, la terna 1CX-T vanta un angolo di scarico maggiore del 25% e una forza di strappo fino al 15% superiore. La geometria del braccio a 4 cilindri offre sollevamento parallelo per una massima ritenzione del carico, fornendo una piattaforma stabile per attrezzature avanzate. L'altezza di carico anteriore arriva fino a 2,65 m per la 1CX-T, dai 2,59 m sulla 1CX, un'altezza sufficiente per il caricamento su autocarri con paratie molto alte.

Grazie a una notevole altezza minima da terra e a un eccellente diametro di sterzata, JCB 1CX-T si distingue per manovrabilità. L'eccellente trattenimento dei cingoli viene garantito grazie a un robusto carro e a quattro rulli con tripla flangiatura. I cingoli da 320 mm offrono inoltre una pressione a terra inferiore rispetto a un modello gommato, permettendo alla macchina di lavorare su fondi bagnati e con scarsa aderenza.

Diversamente da qualsiasi altra minipala o minipala cingolata compatta disponibile sul mercato, le terne JCB 1CX e 1CX-T traggono vantaggio dall'accesso laterale ad altezza massima. Questo accesso garantisce all'operatore la massima sicurezza, in quanto non dovrà arrampicarsi su attrezzature pericolose per accedere al sedile. Le macchine sono disponibili con un tettuccio standard, un tettuccio ad altezza ribassata per manovrabilità aggiuntiva od una cabina completa con riscaldamento integrato o condizionatore opzionale. Sia la cabina che il tettuccio sono dotati di certificazioni ROPS e FOPS complete.

I clienti possono scegliere tra leve servocomandate manuali od EasyControl. Gli operatori possono anche scegliere tra configurazioni dei comandi SAE+ e ISO+, per garantire una buona fruizione per l'operatore e facilità di integrazione in flotte di macchine miste. Oltre al circuito idraulico ausiliario per il braccio terna, la nuova 1CX-T può essere fornita con un circuito per le attrezzature manuali, per alimentare una vasta gamma di attrezzature idrauliche come martelli, pompe per acqua e frese a disco, indipendentemente dal braccio della macchina.