L’autocarro interconnesso per il successo di imprese, conducenti e società

L'autocarro invia e riceve i dati in un costante scambio con i suoi partner in viaggio. L'interconnessione crea processi di trasporto sicuri e senza soluzione di continuità. 365.000 veicoli Daimler Trucks interconnessi tramite FleetBoard e Detroit Connect

Connettività od interconnessione. E’ qualcosa che si verifica quando ognuno comunica con gli altri e la rete comunica con tutti, creando vantaggi per tutti gli interessati. E quando tutti i partecipanti a questa fitta rete di comunicazione ricevono le informazioni giuste al momento giusto ed al posto giusto. Non a caso dal 2013 Daimler Trucks ha inserito la connettività nella sua strategia tecnologica, collegando in rete a livello globale già più di 365 milaveicoli.

In futuro non basterà più ottimizzare i singoli flussi di creazione del valore aggiunto. Solo il collegamento di questi flussi in un'unica rete consentirà di ottenere le massime sinergie. In tale ambito, l'autocarro diventa un elemento della cosiddetta Internet of Things, trasformandosi in un oggetto che crea ancora più valore aggiunto attraverso l'interconnessione con altri oggetti ed apparecchi, a vantaggio di tutti gli interessati.
L'interconnessione, grazie alla comunicazione V2V e V2I (Vehicle to Vehicle e Vehicle to Infrastructure) può evitare il collasso dei trasporti sulle strade, ridurre nettamente i consumi di carburante e le emissioni e contribuire a diminuire ulteriormente il numero degli incidenti stradali. La società potrà trarre vantaggio da una maggiore sicurezza, come pure dalla conservazione delle risorse e dell'ambiente. Le imprese beneficeranno dell'ottimizzazione dei processi logistici, risparmiando tempo ed abbattendo i costi. I conducenti di autocarri vedranno notevolmente alleviato il loro impegnativo lavoro quotidiano. Riassumendo: l'autocarro intelligente ed interconnesso è la ricetta per il successo delle imprese, dei conducenti e della società.

Per questo motivo Daimler Trucks sta sviluppando in maniera sistematica i suoi servizi e le proprie offerte tecnologiche in questo campo. Anche se la connettività è diventata una parola di moda nel settore logistico solo di recente, Daimler Trucks offre servizi di rete e telematici con successo già da diversi anni: l'interconnessione all'interno del motore, tra motore e cambio, tra il sistema di trazione e il percorso da affrontare rappresenta da tempo la base per ridurre sempre di più consumi ed emissioni; noltre è il presupposto per una gestione delle flotte sempre più efficace, ad esempio attraverso il leader di mercato FleetBoard, e costituisce anche la base per la continua ottimizzazione di autocarri che, in modo intelligente ed autonomo, percorrono le autostrade fino a destinazione, con livelli di sicurezza e redditività mai visti prima.

Riassumendo: l'interconnessione, ovvero la comunicazione tra i singoli e tra l'intera rete con tutti è il futuro della logistica ed in particolare del complesso traffico di merci in un sistema economico basato sulla divisione del lavoro e strettamente interconnesso. Il collegamento in rete rappresenta la piattaforma indispensabile per organizzare perfettamente i flussi di merci e materiali senza soluzione di continuità. Per un trasporto veloce, rispettoso dell'ambiente e delle risorse, e quindi altamente efficiente. In tutto questo l'autocarro, come spina dorsale del trasporto di merci su gomma, svolge un ruolo determinante.