Nuovi disegni Marangoni per ricostruiti a freddo di qualità

Nuovi disegni Marangoni per ricostruiti a freddo di qualità

Il mercato europeo dei pneumatici si caratterizza attualmente per una dicotomia: da un lato, la presenza considerevole di pneumatici cinesi a basso costo non ricostruibili e dall’altro una consistente quota di prodotti di qualità le cui carcasse possono essere ricostruite in modo tale da essere sempre più assimilabili al pneumatico nuovo. Il sistema di ricostruzione Ringtread - l’unico che utilizza anelli battistrada prestampati prodotti in forma circolare e senza giunte che aderiscono alla carcassa senza nessuna tensione o deformazione del disegno battistrada, assicurando sempre il massimo delle prestazioni - si rivolge essenzialmente a questo segmento ad alta qualità.

Per soddisfare le richieste di questo mercato evoluto, i nuovi disegni della gamma Blackline si pongono come obiettivo di minimizzare la resistenza a rotolamento senza alcun compromesso sul chilometraggio. In particolare, le due nuove linee Blackline RDL FE e RTL FE si caratterizzano per una bassissima resistenza al rotolamento e per un conseguente risparmio di carburante.

Il profilo RDL FE è un trattivo, profondo 16,5 mm, destinato alle serie 70 e 60, mentre il disegno RTL FE, profondo 11.5 mm e destinato ai pneumatici serie 55, va montato sugli assi liberi di mezzi che operano sulle lunghe distanze. Si tratta di disegni originali Marangoni che si rivolgono a quei segmenti operanti in reali condizioni di lunghe percorrenze e che impiegano una mescola di nuova concezione in grado di conciliare aderenza e resa chilometrica, assicurando bassissima resistenza al rotolamento e minori consumi di carburante.

L’azienda trentina è comunque conscia del fatto che il mercato si compone pure di carcasse di qualità inferiore o comunque affaticate dalle precedenti vite, ma, senza mai dimenticare la qualità, amplia la propria linea Unitread con due nuove linee di fasce caratterizzate da una profondità ridotta del battistrada al fine di minimizzare le sollecitazioni della carcassa.

I due nuovi profili UZA L e UDY MML prevedono nel primo caso un disegno lineare M+S, all position ed uso universale, profondo 13,5 mm ed adatto a larghezze 230-240-250 e nel secondo un profilo destinato all’asse trattivo di mezzi destinati ad uso misto, profondo 17,5 mm, da utilizzare su larghezze 240-250-260.