Prima mondiale: airbag laterali a tendina sui veicoli industriali

Gli airbag laterali a tendina si aprono per proteggere chi viaggia in cabina in caso di ribaltamento del veicolo La nuova soluzione Scania è pensata per risolvere le conseguenze più gravi del ribaltamento, ovvero le situazioni in cui gli autisti o i passeggeri rimangono feriti in una collisione o vengono schiacciati fatalmente dal proprio veicolo.

«L’utilizzo della cintura di sicurezza è essenziale per consentire ai sistemi di sicurezza di agire in modo corretto e di assicurare che il conducente non sia sbalzato fuori dalla cabina» sostiene Christofer Karlsson, responsabile sviluppo sistemi di sicurezza in caso di collisione di Scania.

«Il nostro airbag laterale a tendina, soprattutto se combinato con quello al volante e con i pretensionatori delle cinture di sicurezza, aumenta notevolmente le possibilità di sopravvivenza, per l’autista ed eventuali passeggeri, in caso di incidenti con ribaltamento di uno degli autocarri di nuova generazione Scania. Il nuovo sistema di sicurezza assicura in ogni caso conseguenze molto meno gravi di quelle in cui si incorrerebbe in qualsiasi altro autocarro».

Nella nuova generazione di veicoli, Scania ha migliorato la sicurezza sia attiva che passiva con numerose funzionalità che proteggono gli occupanti. Con l’introduzione dei nuovi airbag laterali a tendina, Scania è convinta di poter ridurre in maniera significativa il numero di decessi in caso di ribaltamento del veicolo.

Una causa comune del ribaltamento degli autocarri è data dal fatto che il conducente è obbligato a compiere una brusca manovra per evitare un veicolo in arrivo o un ostacolo. Se l’autocarro finisce fuori strada il carico difficilmente rimane stabile e quindi il veicolo si può capovolgere su un lato o addirittura, a velocità più elevate, può ribaltarsi completamente. Sistemi avanzati dotati di sensori determinano quando e se gli airbag laterali a tendina devono aprirsi; se attivati, quest’ultimi si gonfiano immediatamente.