L’autocarro ibrido Scania P 320 è campione di sostenibilità

Ad un anno dal suo debutto ufficiale, l’autocarro ibrido Scania P 320 non ha disatteso le aspettative del mercato. A notare le sue caratteristiche anche lo storico club automobilistico tedesco Kraftfahrer-Schutz (KS) che gli ha conferito il premio per l’ambiente “KS-Energie- und Umweltpreis 2016”. Il veicolo ibrido Scania può funzionare in modalità “solo elettrica”, a biodiesel o HVO, consentendo di risparmiare carburante e ridurre le emissioni di CO2 e sonore. Grazie alla cabina P, assicura inoltre massimi livelli di visibilità.

Presentato nell’Ottobre 2015, il primo autocarro ibrido conforme alla normativa Euro 6 ed alimentato da carburanti derivati da fonti rinnovabili ha risposto appieno allei aspettative del mercato. Il veicolo ibrido Scania P 320 con motore Diesel da 9 litri Euro 6, che può funzionare in modalità “solo elettrico” e con biocarburanti FAME o HVO, ha saputo conquistare perfino la giuria di esperti del premio “KS-Energie- und Umweltpreises” che ha deciso di conferirgli il prestigioso riconoscimento per l’ambiente.

Un premio importante per un veicolo capace di dare un prezioso contributo alla tutela dell’ambiente: l’autocarro garantisce infatti un risparmio di carburante fino al 18% rispetto a un motore diesel convenzionale e assicura una riduzione di CO2 fino al 92% grazie all’impiego di carburanti da fonti rinnovabili. Pensato per soddisfare le sfide associate al trasporto in aree urbane e per facilitare notevolmente impieghi come la distribuzione urbana notturna in aree sensibili al rumoreo gli spostamenti in magazzini e parcheggi sotterranei in cui è necessario evitare i gas di scarico, può  operare in modalità totalmente elettrica con un’autonomia di circa due chilometri, con emissioni sonore inferiori ai 72 dB(A). 

Questo importante riconoscimento è un’ulteriore conferma della “leadership” a livello globale di Scania per quanto riguarda le soluzioni di trasporto sostenibile. Una dimostrazione di come l’azienda svedese sia costantemente impegnata nello sviluppare nuove tecnologie sensibili alla salvaguardia dell’ambiente, in grado di garantire però gli stessi livelli di efficienza dei motori diesel tradizionali.

Non solo sostenibilità ma anche attenzione alla sicurezza nelle aree urbane: la cabina P di cui è dotato il veicolo ibrido, garantisce livelli di visibilità impareggiabili per il settore. Un recente studio condotto dalla Loughborough Design School della Loughborough University e commissionato dalla Transport for London (TfL), l'ente responsabile dei trasporti pubblici della Greater London per aumentare la sicurezza di ciclisti e pedoni, ha stabilito infatti che la cabina P garantisce massimi livelli di visibilità, tra i migliori della categoria.