Mahindra ad EIMA 2016

Il costruttore indiano espone due speciali pick-up realizzati in collaborazione con l’italiana Tecnocar ed espressamente pensati per le esigenze degli agricoltori.

Mahindra Europe partecipa anche quest’anno ad EIMA (Esposizione Internazionale Macchine per l’Agricoltura ed il Giardinaggio), che si svolge a Bologna dal 9 al 13 Novembre al Fiera di Bologna, esponendo un Genio 4x2 equipaggiato con cassone polivalente gran volume ed un Goa 4x4 con cassone ribaltabile trilaterale realizzati entrambi in collaborazione con la Tecnocar di Latina. Con circa 1.900 industrie espositrici in rappresentanza di oltre 40 Paesi, operatori economici attesi da 140 Paesi, 80 delegazioni estere ufficiali da 70 Paesi confermano la caratura globale della rassegna bolognese.

Particolarmente adatto a vivaisti e giardinieri, così come al trasporto di frutta e verdura, lo speciale Mahindra Genio con cassone polivalente gran volume realizzata sulla base del pick-up 4x2 a cabina singola ha un piano di carico lungo 2.700 mm e largo 1,850, un volume di carico di 6,2 mc, una portata massima stimata di 1.000-1.100 kg, Il cassone è realizzato in lamiera stampata tipo FE e ha un pianale in lamiera liscio 30/10, sponde in alluminio TR1 da 400 mm, una centina fissa con altezza interna di 1,230 mm con stecche in alluminio scorrevoli.
Elevata portata, lunghezza del vano di carico e rapporto prezzo/prodotto fanno del pick-up a cabina singola Mahindra Genio 4x2 la soluzione ideale per tutte quelle imprese che cercano un veicolo da lavoro pronto a tutto su cui fare quotidianamente affidamento per le loro attività. Equipaggiato con un collaudato 2.200 turbodiesel common-rail a 16 valvole abbinato ad un cambio manuale a 5 marce, il pick-up della Casa indiana è realizzato sulla base di un robusto telaio d’acciaio scatolato che ne esalta le doti di trasporto (portata utile massima 1.185 kg) e dispone di un cassone lungo 2,4 metri che non ha confronti tra i diretti concorrenti.

La speciale versione con cassone ribaltabile trilaterale è ormai un classico della gamma Mahindra che ha raccolto numerosi consensi anche tra gli agricoltori presso i quali si fa particolarmente apprezzare in occasione della vendemmia, della raccolta delle olive e per il trasporto del foraggio. Questi possono infatti contare su un ampio cassone in alluminio (lungo 2.460 mm e largo 1.760 mm con sponde alte 400 mm) e su una portata di fino 1.040 kg, abbinati alla nota capacità di muoversi agevolmente anche sui terreni più impervi che caratterizza tutti i Mahindra Goa 4x4.

La gamma dei pick-up Goa a cabina singola e doppia comprende veicoli a trazione posteriore oppure integrale con riduttore inseribile elettricamente. Le carrozzerie sono montate su un robusto telaio in acciaio particolarmente adatto all’impiego in fuoristrada. Le sospensioni anteriori sono indipendenti con barre di torsione su tutte le versioni, mentre quelle posteriori sono balestre semiellittiche longitudinali in modo trasportare più agevolmente i maggiori carichi previsti per questi veicoli. Tutti i Goa sono dotati di serie di differenziale posteriore a slittamento limitato. I motori, progettatati dall’austriaca AVL e costruiti da Mahindra, sono dei 4 cilindri turbodiesel common-rail a 16 valvole omologati Euro 5 con filtro anti-particolato che sviluppano 88 kW (120 CV).